Compendio di fobie contemporanee

Nella ricorrenza del bicentenario dalla nascita de “Il vampiro”, “Frankenstein” e “La sepoltura”, abbiamo lanciato a un gruppo di Autori Indaco la sfida di dare corpo ai mostri odierni.

Il libro si fregia della prefazione di DANILO ARONA e dell’introduzione di GELMINO TOSI, entrambi autori di un racconto.

“Come scrisse Oscar Wilde ne Il ritratto di Dorian Gray, è nella mente umana che avvengono i più grandi eventi del mondo e gli analoghi peccati dell’umanità. Per estensione, è dalla mente umana che sorgono i mostri”.
Danilo Arona

“Nell’eterno conflitto tra ragione e passione, tra razionalità e emozione, tra logica e pulsione si insinua sempre la paura che rimescola le carte della vita, ci fa perdere i confini della realtà, anzi spesso ci consegna a una realtà fittizia, irrazionale, falsa, che vive e alimenta le paure in un circolo vizioso”.
Gelmino Tosi

Un libro poliedrico e affascinante, con venti interpretazioni dei mostri di oggi, impreziosito dalle illustrazioni degli artisti di Cyrano Comics:

Michele Avigo, Luca Brazzoli, Giulia Cavanni, Micol Ceoletta, Marco Cristofoli, Elia Diliso, Marialuisa Facci, Nausica Ferrarini, Giovanna Fierro, Alex Galbero, Hanieh Ghassabian, Enrico Leardini, Eleonora Lo Presti, Alessandra Malvezzi, Michele Perusi Laura Putrino, Marta Quaglia, Aldo Tocci, Marco Triolo, Giuseppe Vit.

Racconti di: Danilo Arona, Marta Benali, Simone Biolzi, Giuliana Borghesani, Carlo Filippo Borrello, Paolo Campana, Emanuele Delmiglio, Bona Fiori, Federico Fuggini, Mattia Grava, Luca Lonardelli, Angelo Marenzana, Enrico Nebbioso Martini, Marta Quaglia, Vittorio Rioda, Roberto Rossetti, Nicola Ruffo, Filippo Tapparelli, Alessandro Tondini, Gelmino Tosi.

All’ombra di Mastino

Sullo sfondo delle vicende che hanno dato origine alla dinastia scaligera, si narra la storia del giovane e ardimentoso Longarello, alla ricerca della propria identità e di un amore proibito.

Fra tornei, aspri combattimenti, inganni e tradimenti, l’avvincente romanzo traccia un affresco storico di grande respiro.

Copertina di Andrea Bruni

NarrAgenda 2017

NarrAgenda è un’idea originale che coniuga l’utilità di un’agenda settimanale al piacere della lettura offerto da un’antologia con 54 racconti per 52+2 settimane.

Ogni settimana, riportata con date e mesi nelle pagine di destra, è affiancata nella pagina di sinistra da un racconto. Lo scorrere del tempo e gli impegni che si accavallano nel corso dell’anno sono così accompagnati da brevi storie di oltre cinquanta autori.

Copertina originale di Karen Fabbro

NarrAgenda può essere un regalo molto gradito a chi ama la lettura. 
Un regalo che ci accompagna con le sue letture tutto l’anno e si arricchisce giorno per giorno di note e appunti arrivando a narrare così anche un frammento della nostra vita.

ecco i titoli dei racconti con i rispettivi autori:

 

Tappeto volante, di Francesca Brotto

Una passeggiata, di Giuseppe Di Pace

La pianta, di Guido Delleani

Bye bye Terra, di Vittorio Rioda

#ticonoscomascherina, di Giulia Abbate

Trittico di febbraio, di Simona Strugar

Il peso della vita, di Antonella Caprio

Terminalia, di Simona Cremonini

La neve, Maura e io, di MariaGiovanna Luini

Biglietto, di Luca Ferrari

8 marzo, di Paola Paon

Io, Angela e i Velvet Underground, di Gianluca Morozzi

Il sorriso, di Paola Brighenti

Il tempo delle ninfee, di Miriam Macchioni

La seduta spiritica, di Federico Bailo

L’alba di un giorno qualsiasi, di Nina Sandri

La Braciata di primavera, di Simone Morganti

Magna capitana, di Roberto Rossetti

Io lo so (La luce nel buio), di Angela Pooli

Per lo più soleggiato, di Ottavia Casagrande

La storia della rosa, di Francesco Brandoli

Il brindizi, di Vittorio Piccirillo

La principessa smemorata, di Enrico “Nebbioso” Martini

Trecentosessanta, di Elisa Bertoletti

I compiti delle vacanze, di Marta Benali

Cartolina da Facebook, di Monica Sommacampagna

Onde, di  Ida Ferrari

Un uomo pieno di risorse, di Oreste Patrone

L’uomo col materassino, di Gianluca Mercadante

Reietti, di Claudia Graziani

Ronnie, di Elena Paroli

6 agosto 2017, di Enrico Boni

Fatima, di Federica Belleri

Melanismo industriale, di Mattia Grava

Scelte agostane, di Chiara Passilongo

La spiaggia, di Luca Lonardelli

Persona, di Oskar Felix Drago

(non) Compleanni, di Clara Spada 

La stanza di ieri, di Raffaele Serafini

Passò invisibile, di Heidi Dal Tio

Le vacanze di Azzurra, di Simone Biolzi

Cosacce, viti e trapani, di Alessandro Coppola

Mavì, di Bona Fiori

Del colore del tramonto, di Giuliana Borghesani

Festa di Halloween, di Alessandro Norsa

Il sapore del vento, di Paolo Campana

Leo, di Bianca Brotto

Ossessioni, di Elisa Podestà

C’era una volta, di Luigi Nalli

Il bruco e il fiore, di Carlo Filippo Borrello

Il regalo più bello, di Margherita Brunelli

Per una canestra di frutta, di Roberta Tosi

Voci, di Angelo Marenzana

Identikit del presenzialista, di Silvana Ticci Pirrello

Torte gemelle

“Queste short stories di Ida hanno tutti gli ingredienti del giallo, solo che sono disciolti nella stessa acqua che ognuno di noi beve dal rubinetto di casa. Niente impermeabili alla Humphrey, niente Chandler, niente uomini macho.

È un’ambientazione decisamente italiana, e di certo le storie sono storie di Italia settentrionale, in bilico fra quella cosa che non sappiamo nemmeno più se chiamare tradizione, memoria o addirittura preistoria, e quell’altra cosa che ci hanno insegnato a definire globalizzazione”. Federica Sgaggio

Ida Ferrari, bresciana, ha frequentato per due anni un corso di scrittura creativa alla scuola Holden a Torino. In seguito è uscito un suo romanzo noir  Blackmail (Armando Curcio editore) con lo pseudonimo di Carol J. Keaton. Amante delle short stories, ha pubblicato parecchi racconti, alcuni dei quali sono raccolti in questa antologia.

Copertina di Elena carta

Un’epoca in cucina

Come si cucinava cent’anni fa?

Quali erano le ricette in voga nelle famiglie italiane e nelle corti più prestigiose?

E ancora, quali consigli di bellezza seguivano le nostre nonne?

In questo volume, Lucia Cametti ha raccolto curiosità culinarie e di vita che tratteggiano un’epoca attraverso la quotidianità.

Frammenti di storia popolare che fanno sorridere ma anche riflettere.