Manualetto di scrittura creativa per giovani narratori

Ho scritto queste pagine cercando di trattare i vari argomenti in modo semplice e sintetico.

Se leggerai con attenzione e seguirai passo passo le indicazioni della sezione “il mio racconto”, è probabile che tu ti ritrovi con una storia bell’e fatta.

Forza, carta e penna (oppure pc) e fuori le idee! Buon lavoro!

 

Copertina: Giulia Cavanni

Le inaspettate vie di Hogwarts

La mostra che state per visitare è una vera e propria galleria dei personaggi di questa lunga e ricchissima saga di sette volumi. Attraverso questi ritratti, potrete così ripercorrere la storia, i drammi, le paure, i successi e le sconfitte e tutte le emozioni di questa fantastica avventura che comincia con i protagonisti che sono degli undicenni- poco più che bambini- e li vede, una volta giunta a conclusione, come delle giovani donne ed uomini pronti ad affrontare la vita, con tutte le sue sfide, forti della loro magia, delle loro bacchette magiche, ma anche dei valori di amicizia, generosità, solidarietà maturati nelle aule di Hogwarts.

Entriamo dunque nel mondo di Hogwarts, riscoprendolo, per molti, o per altri facendo per la prima volta la sua conoscenza. Buon percorso!

Paolo Gulisano

 

Illustrazioni di Darya Shumanova, Giula Albertini, Marta Bonioli, Gioachino Bono, Maria Assunta Bucci, Cecilia Buffatti, Enrico Crivelli, Gabriele Cugola, Maddalena De Carli, Rebecca Gobbi, Silvia Rinaldi, Elia Samadelli, Giulia Zampieri

Testi di Paolo Gulisano, Anna Baruzzi, Maria Assunta Bucci, Matteo De Carli, Emanuele Marcon, Mariangela Montanari, Francesca Parolini, Chiara Persegati, Andrea Soliman, Emma Soliman, Roberta Tosi

Copertina di Letizia Ortolani

Olimpio da Vetrego

Armi, donne, cavalli e capitani,

diavoli e papi, santi e peccatori,

stragi e massacri e corpi fatti a brani,

principi, duchi, conti e imperatori,

genti di Cristo e popoli pagani,

vizi, virtù, pietà, gioie, dolori,

morte per aria ed acqua e terra e fuoco

io canterò; scusatemi s’è poco.

(XLVII, 1)

Un menestrello poco amato dalla Musa stipula un patto “scellerato” con un forzuto e rude agricoltore della profonda campagna veneta: questi, Olimpio, trasformatosi in prode cavaliere, attraversando un’improbabile Italia cinque-secentesca e percorrendo i più svariati generi letterari, compirà mirabolanti imprese che dovranno costituire la trama di un’opera da dedicare a qualche gran signore in cambio di moneta sonante.

Nel solco della migliore tradizione letteraria, ma con una stupefacente carica innovativa, Olimpio da Vetrego può fregiarsi senza timore del titolo di “poema”, collocandosi tra il picaresco e il classico, tra il satirico alla Parini e il pastiche alla Gadda, tra il gotico e il boccaccesco, con echi di Rabelais, Ruzante, Folengo e Pulci, e suscitando in più di un passaggio un accostamento, per nulla blasfemo, alla Commedia, al Decameron o al Don Chisciotte.

Interamente concepito in ottave di endecasillabi, per complessivi sessantaquattro canti e 37.064 versi, Olimpio da Vetrego costituisce un’esplicita sfida all’egemonia del romanzo in prosa.

 

Copertina di Carlo Pedrazzini

Il profumo di Ophelia

Il rapporto tra Gordon e Ophelia è atipico, complicato, ma al contempo travolgente e, anche se spesso intermittente, risulta impossibile mettere un punto. Lei è una ragazza forte, ma allo stesso tempo riservata e sfuggente, lui più pacato ma determinato. Una storia che racconta le vicende tra due liceali degli anni Settanta insieme ai loro compagni di scuola, con uno sviluppo tutt’altro che canonico.

Che fine ha fatto Ophelia? Perché Gordon non la intravede più alle serate del Topos?

Un romanzo che racchiude i ricordi di un periodo che ha come sfondo gli anni del terrorismo in una Verona travolta dagli eventi provocati dalle Brigate Rosse e dal fermento che ha caratterizzato gli anni di Piombo.

 

Gelmino Tosi, Medico di Medicina Generale e psicoterapeuta vive e lavora tra l’Africa, (ove ha operato come volontario della ONG Medici con l’Africa CUAMM) e Verona. Ha pubblicato i romanzi: La via del castagneto (Demetra), La colpa del patriarca e La clausola di Iside ed Osiride (Edigiò), Trattatello di introduzione alla psicoanalisi nonché numerosi racconti raccolti in varie antologie con Del Miglio Editore.

Nonostante i numerosi indizi contro di lui, parenti ed amici, anche autorevoli, possono testimoniare che non è così pazzo come potrebbe apparire di primo acchito.

Pubblicato in Clio