NarrAgenda 2019

di AA VV

NarrAgenda,

un’idea che coniuga la praticità di un’agenda,

con date e mesi nelle pagine dispari,

al fascino della lettura, con un testo nelle pagine pari:

cinquantatré brevi storie per cinquantadue settimane,

con opere originali di cinquantadue penne diverse.

 

Euforica e inquietante, assurda e monotona, terribile e magnifica:

così è la vita di tutti i giorni, questo ciò che NarrAgenda racconta.

Per trasformare la storia quotidiana in narrazione.

 

NarrAgenda è un’idea Delmiglio Editore

 

ecco i titoli dei racconti in ordine di pubblicazione con i rispettivi autori:

 

Dall’ospedale di Lui, Sud Sudan, di Gelmino Tosi

La donna del libro, di Toti Naspri

Dolores, di Maurizio Silvestri

Indossa vestiti e scarpe comode, di Alessandra Palmacci

Ben arrivata, Huda, di Nicola Ruffo

Trasformazioni, di Roberto Rossetti

Dorso di rane tritato, di Gianluca Morozzi

Il primo compleanno di una vita nuova, di Maria Giovanna Luini

Il Carnevale dei morti, di Simona Cremonini

8 marzo, di Paola Paon

Marzo, di Luigi Steccanella

Risveglio, di Paola Brighenti

La notte delle stelle cadenti, di Bona Fiori

Quando comparve l’ammonite, di Vittorio Rioda

Era ora, di Federico Bailo

Birdie, di Simone Morganti

In partenza, di Angela Pooli

Ci siamo liberati tardi dai grappoli letali, di Alessia Lonardi

Hikikomori, di Enrico Martini

Il tempo che verrà, di Roberto Bonadimani

Satan’s School, di Danilo Arona

Il fischio del treno, di Vittorio Piccirillo

La differenza, di Emanuele Delmiglio

Portami un girasole, di Valentina Venturi

Indovina: rosso, rosa o bianco?, di Michela Zancanella

Un uomo venuto dal mare, di Cristina De Bernardis

Mese di luglio, di Nicola Brusco

Bagno di mezzanotte, di Elena Paroli

Codino, di Enrico Boni

10:07, di Stefano Campana

Deccio di Brandoli, 2 agosto 1973, di Enrico Linaria

L’uomo nero, di Giuseppe Di Pace

Borsalino e lumaconi, di Clara Spada

Gjate, di Raffaele Serafini

Era estate, la fine dell’estate, di Annamaria Fattori

Il sorriso, di Oskar Felix Drago

Settembre, di Samuele De Biasi

L’oro dei folletti, di Francesco Brandoli

Irene e la balena, di Francesco Lavagnoli

Cenone ultravegano, di Federico Fuggini

Pioggia d’ottobre, di Giuliana Borghesani

L’apprendista, di Paolo Campana

Al fiume, di Antonio Fasolin

La mesa nigra, di Angelo Marenzana

Balze di merletto rosa, di Maria Ordinario

Festa di compleanno, di Luca Lonardelli

Mortis et orationis, di Elisa Podestà

Il geometra, di Emilio Crescini

La profezia, di Elver Bolzanella

Diversità, di Francesca Benatti

Il riscaldamento finale, di Alessandro Tondini

Qualcosa di fondamentale, di Emanuele Cassani

Be Sociable, Share!