Nobili, benefattori e artigiani

Vita, morte e miracoli delle maschere veronesi

di Enrico Marchi
Order saggio storico sulla tradizione del Carnevale veronese

Nobili, benefattori e artigiani è un viaggio tra le maschere del Carnevale veronese.

Dopo una panoramica iniziale che analizza i vari aspetti della tradizione, si approda al Bacanal del Gnoco, la grande manifestazione carnevalesca cittadina. Un curioso personaggio, di cui si scoprirà l’identità nell’ultimo capitolo, accompagna il lettore in un variopinto itinerario alla ricerca dei più reconditi aspetti dei personaggi che animano la kermesse veronese.

Per la prima volta, un libro raccoglie le identità delle maschere del Carnevale veronese, con dettagli, storia, spiegazioni e aneddoti.

Sarà piacevole scoprire come sono nate le maschere, come vengono elette e come incoronate, a quale figura storica fanno riferimento o quale “mestiere” rievocano. Una lettura che è come una favola a lieto fine, che ci racconta la straordinaria storia della città di Giulietta e Romeo.

«L’origine del Carnevale veronese – spiega Enrico Marchi, già autore de “Il Sire” – è da sempre tema di dibattito: storia, tradizione, folklore, fantasia, si incontrano e si mescolano rendendo di difficile determinazione una data e un avvenimento scatenante. Due sono le voci più autorevoli che si sono espresse in merito: Girolamo Dalla Corte e Giovan Battista Da Persico, che fu Podestà di Verona dopo il Congresso di Vienna e autore nel 1820/21 della Descrizione di Verona e della sua provincia».

Ed ecco i nomi di tutte le maschere presenti nel libro, in ordine inverso di anzianità:

Conte del liston

Vescovo de Porta Vescovo

Campanar de San Giusto

Marchese de Santa Lucia

Duca de la Seola

La Donzelletta del Villaggio

Conte de la Via Bassa

Attila

Sior de la Spianà

Sei Borghi

Madonna Verona

Re del Magnaron

Mastro Molinar e la Bella Mugnaia

Mastro Sogar

Re de la Stanga

Castaldo de la Cioda

Simeon de l’Isolo

Re Saltucchio eRegina Caterina

Barone de Sanzeneto

Fedrigo da Porto

Re Teodorico

Re Goloso

La Parona

Duca de la Pearà

Reboano della Concordia

Duca de la Pignata

Papà del Gnoco

Enrico Marchi, veronese, classe 1951, ha esercitato la propria attività professionale presso Cattolica Assicurazioni. Esperto di informatica, ha tenuto il primo corso di questa materia al Centro Toniolo nel 1985.  Nel 1992 è stato eletto Papà del Gnoco. Nel 2013 ha pubblicato Il Sire, (Delmiglio). Oltre che di tradizioni veronesi, è appassionato di musica e cucina.

Aggiungi al carrello:

Order saggio storico sulla tradizione del Carnevale veronese
Be Sociable, Share!