Oliani, Giancarlo

è giornalista professionista alla “Gazzetta di Mantova”. Nell’ottobre del 2005 è stato premiato al Concorso ‘Cronista dell’anno’ di Milano per aver descritto il travaglio di un bimbo di quattro anni, guarito dalla talassemia. Il suo primo libro, Delitti di provincia è stato un successo editoriale. Giunto alla terza ristampa, nel dicembre del 2006 ha ricevuto la Segnalazione d’onore alla XXIX Edizione del Premio Firenze; nel 2007 gli sono stati assegnati il premio speciale Targa Il Molinello al Concorso Letterario Internazionale di Rapolano Terme, il premio Selezione alla Rassegna “Giallo, Rosa & Noir” di Santa Margherita Ligure e il Premio di merito per la narrativa edita, al Concorso letterario internazionale Arché di Anguillara Sabazia. Il 1 giugno 2008 lo stesso libro ha vinto il primo premio al Concorso letterario Villa Morosini, in provincia di Rovigo. Concorso al quale hanno partecipato oltre 200 autori di ogni parte d’Italia. Il 1 febbraio 2008 è uscito nelle librerie Ti amo da morire, pubblicato da Sometti editoriale di Mantova, con la copertina realizzata da Giorgio Montorio, disegnatore di Diabolik. Nel maggio 2008 è stato presentato in diretta a Radio Rai due a Milano alla trasmissione di Luca Crovi “Tutti i colori del Giallo”. Si è aggiudicato il Premio Selezione di Narrativa edita al Premio letterario internazionale Arché di Anguillara Sabazia Città d’arte 2008. Sempre nel 2008, Giancarlo Oliani è stato ospite unico della trasmissione radiofonica di Radioraidue Vasco De Gama, condotta da David Riondino e Dario Vergassola. Nel settembre 2010, con la sua inchiesta sull’anoressia giovanile, ha vinto il primo premio della sezione Giornalismo al Premio Internazionale Arché di Anguillara Sabazia, in provincia di Roma. Nel giugno 2011 ha pubblicato il suo primo libro per bambini: Alla ricerca della memoria perduta (Editore La Spiga). Il 26 novembre 2011 ha ricevuto il premio cronista dell’anno per la Lombardia, per un inchiesta sul degrado delle carceri mantovane.

 

Libri in catalogo:

Il Duca di Santo Stefano ed Emilio Salgari

Be Sociable, Share!