Presentazione di “Il mio nome è Aram”, William Saroyan

Vi aspettiamo SABATO 21 NOVEMBRE ORE 11.00, presso la Sala Farinati della Biblioteca Civica di Verona, alla presentazione del libro “Il mio nome è Aram” di William Saroyan, con una nuova traduzione e illustrazioni di Khoren Hakobyan.

Partecipano il curatore e traduttore Stefano Giorgianni e l’autrice del saggio introduttivo Sofi Hakobyan. Con la partecipazione di Agostino Contò, responsabile della Biblioteca Civica di Verona.

Acclamato dal New York Times, il bestseller di William Saroyan, datato 1940, raccoglie 14 racconti legati da un unico, grande eroe: Aram Garoghlanian. Piccoli episodi di vita quotidiana sono alla base di questo libro, che illustra la vita di una tipica famiglia armena immigrata nel nord della California al volgere del secolo scorso. Le storie, disposte in un ordine approssimativamente cronologico, esaltano alcune sfaccettature e tradizioni del popolo armeno, ma non solo; nel protagonista si riconosce la figura dello stesso scrittore che rivive a distanza di anni la propria infanzia fino al momento in cui lasciò per la prima volta, da giovane uomo, la San Joaquin Valley.

William Saroyan (1908-1981)
Nato a Fresno, California, figlio di immigrati armeni, è considerato uno dei più grandi autori americani dello scorso secolo. Nel 1934 la rivista «Story» pubblica The Daring Young Man on the Flying Trapeze, che gli vale un successo istantaneo. Durante la Seconda guerra mondiale viene inviato a Londra, ed evita per un soffio la Corte Marziale per il suo The Adventures Of Wesley Jackson dichiaratamente pacifista.
Oltre alla sua vasta produzione di romanzi e racconti, Saroyan è stato un drammaturgo di successo. Tra i suoi drammi migliori è The Time of Your Life, per il quale gli viene riconosciuto il Premio Pulitzer, da lui rifiutato. Muore a Fresno nel 1981.

Le Pietre Urlanti
La nuova collana di traduzioni di Delmiglio editore, “Le Pietre Urlanti”, ruba il nome dal ciclo poetico “Armenia” del celebre poeta russo Osip Mandel’stam. Urlanti sono le opere proposte in traduzione italiana, provenienti da qualsiasi lingua e cultura, monumenti silenti, classici o contemporanei, della letteratura mondiale, paragonabili a pietre preziose sepolte dalle sabbie del tempo. L’obiettivo della presente proposta editoriale è quello di portare alla luce lavori dimenticati od inediti e di riproporli con traduzioni moderne e sempre nel rispetto totale della forma originale

Be Sociable, Share!